venerdì 1 luglio 2016

La vita, ultimamente 21


La fine di giugno mi ha vista arrivare davvero tanto stanca. Sento sulle spalle il peso di questi ultimi mesi; mesi belli perché ricchi di novità, incontri stimolanti e impegni piacevoli, ma fatti anche di tensione, timore, dubbi e tanto studio e lavoro dietro le quinte. Non posso neanche dare la colpa al tempo e alla calura estiva, che qui da noi si è fatta vedere solo verso la fine del mese, prima tanti noiosi acquazzoni giornalieri che hanno lavato via la primavera senza farcela godere appieno.


Giugno però è incominciato in bellezza, con il compleanno di VV e ben tre feste: quella solo con mamma e papà, quella con nonni zii e cuginetti, e quella con gli amichetti. Se non è una bambina fortunata... Nella foto, l'apertura ancora in pigiama del nostro regalo, trovato ad aspettarla già appena sveglia. Un libro, ovviamente, di cui vi parlerò presto.


Prima che a causa delle temperature tropicali il terrazzo diventasse zona off-limits, siamo riusciti a regalarci, con enorme gioia e soddisfazione di VV, un pranzo fuori, che fa subito estate e vacanza. Speriamo le zanzare ci permettano anche qualche cenetta, a lume di candela, ovviamente.


Ha avuto luogo il secondo e ultimo incontro della mini sessione primavera/estate di bookcoaching, sul tema viaggio. Questa volta siamo partiti in crociera con David Foster Wallace e non sono mancate le risate. Confermata appieno per me la gioia che provo nel parlare di libri (Nota a margine: ma quanto gesticolo?!). Non è un addio ma un arrivederci, a ottobre partirà un nuovo ciclo, che avrà come tema la solitudine. Qui trovate il programma completo e potete già iscrivervi. E' sempre gratis... ;-)


Ci sono luoghi che puoi frequentare solo dopo aver compiuto tre anni e uno di questi è lo Smoland, lo spazio gioco di Ikea; abbiamo subito approfittato di questo privilegio regalato dall'anzianità, supportati dai cuginetti che hanno fatto un ottimo lavoro di squadra con VV: non essendo mai andata al nido non è abituata a stare lontana dalla mamma se non con nonni o zii. E' stata bravissima e dovevate vedere che orgoglio su quel visino. Prove di volo in vista della materna? Non fatemici pensare che mi scappa la lacrima...


Estate è anche sinonimo di festival, sagre, feste all'aria aperta e noi abbiamo inaugurato la stagione al “Vignale Monferrato Festival”; sentendo che avremmo visto anche un balletto, qualcuno ha voluto portarsi il tutù...


Programmi per luglio? Dormire potrebbe essere una tra le cose che vorrei concedermi, sempre che ce lo permetta un esserino che, da quando dorme nel letto da grande, ha imparato a intrufolarsi nel lettone la mattina presto. Troppo presto...

2 commenti:

  1. Piccole cucciole crescono e imparano a muoversi con maggiore indipendenza e iniziativa ;-)
    Bacetti
    Francesca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sempre la solita fretta di crescere... :-)

      Elimina