lunedì 30 maggio 2016

Pezzetti di significato


Credo di aver capito perché sto faticando così tanto a scrivere del primo incontro di bookcoaching che si è tenuto a Torino la scorsa settimana: non ne ho la distanza necessaria, sono troppo invischiata, ci sono dentro fino al collo.
Non si tratta solo del fatto che sono una delle tre organizzatrici, faccio fare ma faccio io contemporaneamente, è un percorso e come tale è difficile parlarne mentre si cammina, per collegarmi un po' al mio ultimo post: se riesci a parlare tranquillamente stai correndo troppo piano, se non riesci a spiccicare neanche una parola stai correndo troppo forte. E' una questione di equilibrio, è una questione di concentrazione, non saprai mai come è andata fino a quando non avrai concluso il giro di pista. Perdonerete quindi la mia ritrosia, il mio non svelare troppo, non è voler fare la misteriosa, ma è semplicemente troppo presto. Alcune impressioni però lo voglio comunque condividere.
Sono felice. Quando parlo di libri sono felice, e questo per me è prendere atto di una novità perché io ho sempre detto che mi piace leggere ma ora posso dire che parlare di ciò che ho letto mi piace molto di più. Anche qui sul blog condivido le mie letture ma è spesso un dialogo a senso unico, farlo di persona, potersi scambiare immediatamente le impressioni e le sensazioni è tutta un'altra cosa.
Sono felice perché il pubblico è stato da subito reattivo e partecipe e noi non ce lo aspettavamo trattandosi del primo incontro, è stata davvero una piacevole sorpresa, una dimostrazione che siamo riusciti nel nostro intento di coinvolgere e creare un momento di confronto, davvero una bella soddisfazione.
Sono felice perché qualcuno ci ha detto che ha continuato la riflessione a casa, è per me è bello sapere che la serata non si è conclusa lì: la festa continua!
Sono felice e sono fortunata perché è un dono fare qualcosa che ti rende felice.
Sono felice e sono grata, perché era tanto che non provavo questa felicità del fare.
Non so cosa ci sia dentro la vita. Continuo a scoprire pezzetti di significato e a cercare.
Paula Fox

4 commenti:

  1. mi sembra proprio di leggere una nuova Francesca, grazie ai libri. Una nuova te che ha preso il meglio della vecchia e l'ha portato in una terra più felice. Bellissimo. Sandra

    RispondiElimina
  2. Che bellezza! Prenditi il tempo necessario per raccontare e vivi queste emozioni fino in fondo. E' un grande dono anche per gli altri, quelli che leggono il tuo blog e che ti seguono.
    Un abbraccio
    Francesca

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, per me è una gioia poter condividere!

      Elimina