giovedì 8 gennaio 2015

Let's get personal! - Home -


C'è stata una falsa partenza, o una partenza ritardata, è indifferente; con un giorno di anticipo la Befana mi ha portato l'influenza e così eccomi qui, convalescente, i miei buoni propositi dovranno aspettare che mi rimetta pienamente in forze.
Colgo l'occasione del mio essere momentaneamente fuori gioco per rispondere a Sandra che mi chiedeva se mi faccio aiutare: no se posso, si se devo.
Non sono brava a delegare, la mia risposta preferita è: «No, grazie, faccio io». Mia madre mi ha chiesto una volta se non mi fidassi. Non è che non mi fido è che sono una di quelle persone che crede che le sue cose le fa meglio da sola e che nessuno le farebbe bene come lei. Ok, forse non mi fido.
Delegare mi costa una fatica enorme, mi devo mordere la lingua per non “riprendere”, per non dire che non doveva essere fatto così, che quella cosa non andava là e non sempre riesco a mordermi la lingua. Faccio pentire tutti di avermi offerto il loro aiuto, solo che sono così gentili da non dirmelo, ma io lo so comunque. Sono pesante, me ne rendo conto, per questo preferisco fare da me.
Al mio non essere in grado di delegare si aggiunge l'aggravante che a me, fare i lavori di casa, non dispiace. E' una di quelle attività che non ti occupa la mente, solo il corpo, e il tuo pensiero è libero di vagare. Pur nella fatica fisica, pulire ha un suo non so che di rilassante, quasi zen, e poi vedi subito il risultato e ti senti anche soddisfatto di te stesso. Non sono normale, lo so...
Detto questo, sono anche consapevole del fatto che, se potessi scegliere, preferirei passare il mio tempo a fare altro, leggere ad esempio. Così ho raggiunto questo compromesso con me stessa: non ho un aiuto fisso ma, ogni tanto, chiedo alla signora delle pulizie che di solito va da mia madre di venire anche da me e le faccio fare i lavori peggiori, quelli che non ho mai voglia di fare (ad esempio lavare i vetri), o quelli che sono obiettivamente pesanti da fare da sola (ad esempio svuotare completamente la libreria, che arriva fino al soffitto, e spolverare tutti i libri). O la faccio venire in momenti come questo, quando io sto male, ho già bisogno di qualcuno che guardi VV e non posso pretendere badino anche alla casa.
Ma non pulisce mai come pulirei io...


2 commenti:

  1. Grazie per la risposta, post, così dettagliata. Direi che condivido, la tua è una buona strategia. Ho parlato dei mestieri di recente tra l'altro. Buona convalescenza. Bacione Sandra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prego. Ho ancora un po' di risposte da darti... ;-)

      Elimina