lunedì 23 giugno 2014

Piccoli gourmet crescono


C'è un tipo di libri di cui non ho mai scritto ed è quello dei manuali di cucina. Non sono una brava cuoca, nel senso che non mi applico molto, tendo a cucinare sempre le stesse cose e spesso delego questo compito a mio marito. Gli faccio un favore, perché dice di rilassarsi cucinando... :-)
Mi lascio scoraggiare da piatti troppo complicati, soprattutto nella preparazione, ecco perché il mio forte sono i dolci: una volta preparati tutti gli ingredienti, assemblati e infornati, il dado è tratto, l'unica cosa che rimane da fare è controllare il tempo di cottura, ma per quello spesso è sufficiente un buon timer.
Da quando VV è completamente svezzata, però, passato dopo passato, la noia è subentrata in cucina, ho cercato così dei libri che mi potessero ispirare. Stavo per comprarne uno a scatola chiusa su internet e per fortuna non l'ho fatto; una volta sfogliato in libreria mi sono chiesta per chi fosse stato pubblicato: davvero pensano che una madre abbia tutto quel tempo per cucinare e soprattutto, come si usa dire, “impiattare”?
Per fortuna, il caso mi ha fatto conoscere “Piccoli gourmet crescono”, una raccolta di ricette curate dall'autrice del blog “Cavoletto di Bruxelles”. Un po' alla volta sto provando tutte le ricette, per la gioia mia e di VV, perché spesso ce le gustiamo insieme. Ovviamente, non potevo non iniziare da un dolce!




Vi auguro un dolce inizio di settimana.


6 commenti:

  1. Mhhhh, che voglia!!!
    E brave le nostre due cuoche.
    Continuate con gli esperimenti, qui qualcuno gradisce e si sacrifica volentieri per gli assaggi.
    PS
    oltre che una bella faccia, erano anche buoni :-)

    RispondiElimina
  2. voglio assolutamente sapere cosa sono questi meravigliosi dolcetti e ... grazie per il delizioso consiglio del libro di ricette!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tante ricette semplici, veloci e golose!

      Elimina
  3. anch'io salvo rare occasioni non mi applico molto, ma non ho un marito a cui delegare - ciò ho il marito, ma non cucina assolutamente, piuttosto una bella pizza surgelè. Bacione Sandra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fosse per me mangerei pizza tutti i giorni!

      Elimina